A SOSTEGNO DELLA CASSA DI SOLIDARIETA’ LA LIMA

LALIMAMAGGIO

SABATO 12 MAGGIO 2018
spazio sociale 100celleaperte a
SOSTEGNO DELLA CASSA DI SOLIDARIETA’ LA LIMA

>>dalle 20 CENA/BUFFET VEGAN a sottoscrizione
>>a seguire PRESENTAZIONE DEL PROGETTO
>>alle 22 IN CONCERTO: ALESSIO LEGA E ROCCO MARCHI
in Marenero: Canzoni d’amore e d’anarchia

SPAZIO SOCIALE 100CELLEAPERTE
Via Delle Resese, 5 (Tram 5,19 Metro C Gardenie)
https://100celleaperte.wordpress.com/

———————————————————
In tempi in cui vediamo moltiplicarsi le misure repressive nei confronti di tat* compagn* e di tutte le persone che non riescono ad accettare “serenamente” le catene imposte dal potere e che sono relegate ai margini di questo sistema socio-economico, la risposta che vogliamo dare è rafforzare le pratiche di solidarietà. Una solidarietà attiva intesa come esperienza concreta e diretta di complicità nelle lotte e contro la repressione.

“La Lima” è dunque uno strumento necessario sia per fornire supporto economico a chi è colpit* dalla repressione, che si avvale di innumerevoli modalità (carcerazione, detenzione preventiva, arresti domiciliari, divieti e obblighi di dimora, fogli di via, decreti di espulsione…), sia per fortificare il concetto di una solidarietà che sia prassi quotidiana fondamentale nelle nostre esistenze e parte integrante delle lotte. Siamo consapevoli che la cassa da sola non sia sufficiente, ma riteniamo sia comunque un aspetto che può e deve connettersi con le altre pratiche volte a distruggere i meccanismi di oppressione.

L’intenzione della cassa è quella di supportare non solo compagn* ma chiunque decida di ribellarsi al proprio ruolo di “cittadin* adattat*”. Naturalmente nessun tipo di solidarietà si muoverà nei confronti di persone e/o azioni fasciste, sessiste, omolesbotransfobiche, razziste. La caratteristica essenziale della cassa deve essere la responsabilità collettiva: giacché tra gli intenti del nemico spicca la volontà di disgregare, frammentare, isolare attraverso i diversi meccanismi repressivi, fondamentale è rispondere invece in modo unito e compatto.

Concretamente, la cassa si alimenta grazie a contributi e benefit di chi ritiene questo strumento una base per contrastare e rompere il cerchio repressivo che sempre più ci costringe.
Ritenendo sostanziali le relazioni per ogni percorso di lotta e di solidarietà, proponiamo a chi volesse portare contributi a questo progetto, anche in maniera autonoma, di contattarci all’indirizzo evasioni[at]canaglie.org.

VERSO IL 2 GIUGNO ANTIMILITARISTA: ASSEMBLEA GIOVEDI 26 APRILE

Sabato 14 Aprile 2018 presso lo Spazio Sociale 100celleAPERTE si è tenuto un appuntamento dal titolo “Il pentagono no” organizzato da Ned-punto solidale Marranella e Spazio Sociale 100celleAPERTE per discutere ed informare rispetto agli ultimi sviluppi del pentagono italiano all’interno del Parco Archeologico di Centocelle. Alla serata sono intervenute varie realtà territoriali, ma anche tanti e tante abitanti dei quartieri del quadrante roma est. Si è evidenziata a fine confronto, l’esigenza da parte degli e delle stesse abitanti di fare in modo che informazioni di tale portata circolino il più possibile, affinchè tutt* vengano informati ed allo stesso tempo che continui il confronto attivato durante la serata.

Si è quindi pensato di iniziare un percorso tutti e tutte, strutture e persone singole, con assemblea a cadenza settimanale, che culmini con una quanto più partecipata manifestazione antimilitarista prevista per il 2 Giugno al Parco di Centocelle e che lungo il percorso fino a tale tappa si possa portare quanta più conoscenza e consapevolezza della situazione all’interno dei territori.

LA PRIMA ASSEMBLEA APERTA A STRUTTURE E ABITANTI per iniziare tutti e tutte insieme tale percorso si terrà GIOVEDI 26 APRILE 2018 presso lo
Spazio Sociale 100celleAPERTE
via delle resede, 5, ore 19.

Siete tutt* invitati/e a partecipare!!!”